ADAMI – Col Fondo Valdobbiadene DOCG Sui Lieviti Brut Nature 2021

Tempo di lettura: 2 minuti

La storia

Adami è una delle aziende storiche della regione di Conegliano – Valdobbiadene, interamente a conduzione familiare. Qui, dove la Glera è regina indiscussa e uva autoctona, dove le pendenze strizzano l’occhio a paesaggi pre-dolomitici e dove il sole è generoso, nel 1920 Abele Adami acquista dal Conte Balbi Valier un vigneto naturalmente disposto ad anfiteatro. Ebbe l’intuizione di separare la produzione di questo pezzo di terra dal resto, andando a creare il primo vero e proprio Cru a Valdobbiadene, con il Riva Giardino Asciutto. Un’intuizione, la sua, che avrebbe gettato le basi stilistiche e storiche di una grande azienda che oggi è portata avanti da Adriano e Franco Adami. L’arrivo dei due giovani enologi e fratelli, già negli anni 80’ ha dato inizio ad un periodo fatto di intuizioni, innovazioni e tecnica, salvaguardando sempre la tradizione e il forte legame con il territorio, e rendendo oggi Adami, una delle principali realtà di questa storica regione vitivinicola, con una produzione di circa 750.000 bottiglie, con uve provenienti da 50 ettari di vigneto, 12 dei quali a conduzione diretta, dove l’obiettivo è sempre la qualità. 

Il vino

Questo vino è senza dubbio un solido rappresentante della tradizione strettamente legato alla storia della famiglia e del territorio di Valdobbiadene. Quando Abele Adami a primavera imbottigliava il vino che nei mesi più caldi dell’estate riprendeva a fermentare, creando quello che da sempre viene chiamato “vin col fondo”, proprio per la presenza dei lieviti di fermentazione che si depositano sul fondo della bottiglia. Ma questo vino non è solo tradizione ma anche contemporaneità ed incarna perfettamente i nuovi stili di beva, specie fra i più giovani che cercando sempre più di provare vini che siano strettamente legati al territorio e con un gusto diverso e non convenzionale. Infatti, portando al naso questo vino dal colore giallo paglierino velato dalla bolla fine e persistente, si percepiscono fin da subito note di lievito e pane, seguite da note di fiori bianchi ed erbe aromatiche. Sensazioni più fruttate con note di banana, mela verde, litchi e arancia, completano il profilo aromatico. Una volta in bocca è vivace, cremoso e davvero piacevole, richiama la beva e fa venire voglia di berne un bicchiere ancora.

Lo consigliamo a chi

Lo consigliamo a chi vuole scoprire la vera tradizione vitivinicola del Conegliano Valdobbiadene, a chi ha voglia di scoprire un vino dinamico, semplice ma non scontato, con una bolla che può essere bevuta da sola o da accompagnare ai pasti delle feste. 

E soprattutto, lo consigliamo ai curiosi, a chi per questo Natale vuole raccontare una storia, scoprendo insieme ai suoi ospiti, i due differenti modi di degustare questa bollicina. Infatti, potete scegliere se berlo “torbido” con i lieviti in sospensione, andando semplicemente a capovolgere delicatamente la bottiglia, così che i lievi presenti sul fondo si mescolino al vino, modificando lievemente il gusto e marcando maggiormente le note di lievito e pane, oppure, nella maniera classica, degustando questa bollicina come tutte le altre e scoprendo però come gusto e colore cambino via via che la bottiglia finisce. 

Dopo tutto una bottiglia di vino sulla tavola è sempre un bell’argomento di conversazione e certamente, con Adami, a Natale è anche una bella scoperta. 

Prezzo a scaffale medio  € 12,00

Facebook
Twitter
LinkedIn