Château Mouton Rothschild 2020: Sotheby’s bandirà un super lotto di vino il cui ricavato sarà destinato ai vigili del fuoco di Bordeaux

Tempo di lettura: 2 minuti

Tra i vini messi a disposizione dal barone Philippe de Rothschild anche l’unica Nabucodonosor della tenuta dell’annata 2020. Tutti i proventi saranno devoluti ai vigili del fuoco della Gironda per la prevenzione contro gli incendi.

Tutto il ricavato della vendita bandita da Sotheby’s – le offerte si apriranno il prossimo 23 novembre per chiudersi il 2 dicembre, la stima della prevendita va dai 30 mila ai 200 mila euro – sarà devoluto a SDIS 33, Service Départemental d’Incendie et de Secours di Gironde, per la prevenzione contro gli incendi, che quest’estate hanno devastato parte della regione di Bordeaux.

Il lotto messo a disposizione dal barone Philippe de Rothschild comprende l’unica Nabucodonosor del 2020, tre Magnum, un Imperial, una doppia Magnum con etichetta firmata da un artista e dalla famiglia e infine sei bottiglie di Château Mouton Rothschild 2020.

Non solo, l’acquirente riceverà anche un invito al castello della famiglia Rothschild per ritirare direttamente il lotto, godere di un tour privato e pranzare con uno dei proprietari.

I proprietari di Château Mouton Rothschild, Camille Sereys de Rothschild, Philippe Sereys de Rothschild e Julien de Beaumarchais de Rothschild, hanno affermato che la loro decisione di donare l’intero ricavato della vendita ai vigili del fuoco del dipartimento della Gironda è stata per “aggiungere la nostra voce alla espressioni universali di gratitudine e ammirazione che meritano così tanto e sostengono concretamente il loro lavoro, soprattutto in termini di prevenzione”.

L’asta precede l’annuale presentazione dell’artista e dell’opera d’arte – prevista per il prossimo 1° dicembre – che correderà l’etichetta 2020 di Château Mouton Rothschild, una tradizione che risale al 1924, quando il barone Philippe de Rothschild (1902-1988) per la prima volta commissionò a Jean Carlu l’etichetta Mouton Rothschild. Nel 1945 per la celebrazione del ritorno alla pace dopo la Seconda Guerra Mondiale, l’etichetta fu presentata con una “V” di vittoria disegnata dal pittore Philippe Jullian. Da allora la tradizione è portata avanti di anno in anno e le etichette di Château Mouton Rothschild hanno visto alcune delle opere degli artisti più celebri del Novecento corredare l’illustre produzione, tra di loro anche Dalí, César, Miró, Chagall, Picasso e Warhol. Le opere sono attualmente in mostra permanente presso Château Mouton Rothschild.

Facebook
Twitter
LinkedIn