Matteo Lunelli vince il “Premio EY L’Imprenditore dell’Anno”

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il prestigioso riconoscimento è andato all’AD del gruppo Lunelli per l’impegno nel portare l’eccellenza italiana nel mondo.

Matteo Lunelli, Amministratore Delegato del Gruppo Lunelli e Presidente e Amministratore Delegato di Ferrari Trento, è il vincitore nazionale del “Premio EY L’Imprenditore dell’Anno”, prestigioso riconoscimento giunto alla sua venticinquesima edizione, riservato agli imprenditori che hanno contribuito in modo significativo alla crescita economica, ambientale e sociale del Paese, dimostrando coraggio, capacità di innovazione e trasformazione, in un periodo caratterizzato da importanti sfide e continui cambiamenti.

A selezionare il vincitore una giuria indipendente da EY – leader mondiale nei servizi professionali, – composta da noti esponenti del mondo delle istituzioni, dell’economia e dell’imprenditoria, che così hanno motivato l’assegnazione: “per l’impegno nel portare l’eccellenza italiana in tutto il mondo, affrontando il percorso di crescita di un’impresa familiare e radicata nel territorio, con coraggio e costante impegno nella ricerca della qualità e della cura per il dettaglio, valorizzando al meglio i talenti, tra tradizione, innovazione e sostenibilità”.

Il Gruppo Lunelli ad oggi comprende Ferrari Trento, la grappa Segnana, l’acqua minerale Surgiva, i vini fermi di Tenute Lunelli e, più recentemente, il Prosecco Superiore Bisol1542 e l’iconica cedrata Tassoni.

Chi è Matteo Lunelli

Dopo un’esperienza internazionale nella banca d’affari Goldman Sachs, nel 2003 entra nel gruppo di famiglia assumendo le deleghe dal 2005. Nel 2011 diventa Presidente e, in seguito, AD di Ferrari Trento oltre ad assumere altre cariche all’interno delle società del Gruppo.

Internazionalizzazione, managerializzazione e sostenibilità gli aspetti sui quali ha concentrato le maggiori energie, contribuendo ad ampliare il gruppo. Convinto sostenitore del Made in Italy, dal 2020 è anche Presidente di Altagamma.

Facebook
Twitter
LinkedIn