Il Montepulciano d’Abruzzo macchia i denti e le tovaglie

Tempo di lettura: < 1 minuto

Intervista a Valentina di Camillo, Tenuta i Fauri

Un vecchio modo di dire abruzzese sostiene che la potenza del Montepulciano d’Abruzzo si misuri nella sua capacità di macchiare denti e tovaglie. Tuttavia, se da una parte la tradizione della regione è legata alla potenza di questo vitigno, dall’altra anche qui si inizia a riscontrare una tendenza che porta i consumatori verso vini più spensierati e di facile beva come ci racconta Valentina di Camillo produttrice abruzzese della Tenuta i Fauri in provincia di Chieti.

Facebook
Twitter
LinkedIn