Un vino che sa di mirtilli? No, fatto con i mirtilli

Tempo di lettura: < 1 minuto

L’idea è dell’azienda inglese Lutton Farm che con le bacche meno belle producono la linea Blue Aurora

Cosa fare con i piccoli frutti non bellissimi che il supermercato non vuole comprare? I proprietari dell’azienda inglese Lutton Farm, specializzata in produzioni di piccoli frutti, Stephen e James Long, hanno deciso di utilizzare i mirtilli meno belli per creare una gamma di vini dal nome Blue Aurora, ovviamente senza uva.

L’azienda agricola produce 500 tonnellate di mirtilli all’anno da un appezzamento di 45 ettari, ma fino a un quinto della produzione annuale viene sprecato a causa della pezzatura sbagliata, troppo morbida o troppo ammaccata per essere accettata dai supermercati. La frutta scartata quindi è stata vinificata e utilizzata per creare tre vini a base di mirtillo: Dusk, Midnight e Ice wine. Si tratta di etichette gluten free e vegan friendly e al momento Lutton Farm è l’unico produttore di vini di mirtillo in Inghilterra.

Facebook
Twitter
LinkedIn