“Top 100 Wine” by Wine Spectator, le reazioni del mercato su Live-ex

Tempo di lettura: 2 minuti

Cresce la domanda di Tignanello 2019, Fattoria Le Pupille Toscana Saffredi 2019 e Louis Roederer Cristal 2014. Nuovo record commerciale per Château Talbot 2019 e Château de Beaucastel 2019.

di Giovanna Romeo

Dopo che il mese di ottobre ha registrato un andamento meno performante per un dollaro e una sterlina con minore potere di acquisto, il mese di novembre si sta dimostrando positivo grazie alle reazioni del mondo del vino alla “Top 100 Wine” di Wine Spectator.

Ha debuttato per la prima volta su Live-ex, il database più completo al mondo relativo ai prezzi dei vini pregiati i cui dati riflettono l’attività in tempo reale dei 600 membri commercianti da tutto il mondo e che insieme rappresentano il più grande pool di liquidità (attualmente 80 milioni di sterline di offerte e su 16.000 vini)Schrader Cellars Cabernet Sauvignon Double Diamond 2019, nominato per la rivista Wine Spectator “Wine of the Year” e quotato per il suo primo trading sul mercato secondario, 1.200 sterline per cassa (12 bottiglie). In realtà la storia di Schrader sul mercato secondario risale al 2018, ma finora il marchio ha rappresentato meno dello 0,3% del totale del commercio californiano.

Château Talbot 2019, al quarto posto della classifica Top 100, ha movimento il mercato dei vini secondari scatenando numerose reazioni. Il 14 novembre 2022 il vino ha stabilito un nuovo record di vendita: è stato scambiato a 580 sterline per cassa con un aumento del 46,8% rispetto al suo prezzo di uscita. Anche Château de Beaucastel 2019, è andato molto bene. È stato venduto a 1.058 sterline (cassa da 12), con un aumento del 92,4% sul prezzo di uscita.

In generale, tutti i primi 10 vini della Top 100 hanno visto un incremento della domanda. Il Tignanello 2019 di Antinori, un vino che ha delineato un’epoca e caratterizzato una regione e che ancora oggi continua a essere considerato innovativo, quotato su Liv-ex ed inserito tra i primi cinque in classifica, ha visto un aumento degli scambi registrando un valore di 1.324 sterline per cassa da 12, con un aumento del 32,4% rispetto al suo prezzo di uscita.

Anche Fattoria Le Pupille, l’ottavo vino in classifica, è in commercio su Liv-ex ma solo con grandi formati: Magnum (1,5 litril), Balthazar (12 litri) e Melchior (18 litri). Wine Spectator ha inserito il loro Saffredi 2019 tra i primi 10 vini, assegnandogli il punteggio più alto dall’eccellente annata 2004.

Il vino più scambiato per volume e il secondo in valore da inizio 2022, nonché il più apprezzato su Liv-ex e al decimo posto in classifica “TOP 100”, è Louis Roederer Cristal 2014. Recensito come un vino che in un’annata spettacolare come la 2014 mostra al momento del rilascio maggiore prontezza ed espressività, ma con le medesime potenzialità di invecchiamento, Louis Roederer Cristal 2014 è stato scambiato l’ultima volta a 2.710 sterline per cassa da 12 bottiglie in formato 0,75 litri, con un aumento del 12,9% sul prezzo di uscita.

Facebook
Twitter
LinkedIn