Mww Awards: chi sono i giudici che premieranno le migliori Carte Vini d’Italia

Tempo di lettura: 3 minuti

Ci sarà tempo fino al 10 settembre per candidarsi agli Mww Awards. Nell’attesa, ecco chi saranno le figure chiave del mondo del giornalismo enogastronomico e della critica che valuteranno e proclameranno i vincitori.

Manca poco più di un mese all’inizio di quella che sarà la quinta edizione della Milano Wine Week (8 -16 ottobre), che vedrà protagonista anche la seconda edizione degli Mww Awards, i premi dedicati alle migliori Carte Vini d’Italia e delle selezioni del mondo del commercio al dettaglio qualificato e della grande distribuzione.

Sarà il prossimo 10 ottobre, il giorno in cui, nella bellissima dimora storica di Palazzo Serbelloni a Milano, saranno annunciati e premiati i vincitori di questi awards che hanno l’intento di valorizzare il lavoro di sommelier, wine manager e professionisti del settore che con impegno, si fanno ambasciatori della comunicazione e della divulgazione del mondo del vino. “Un’occasione di incontro, confronto, ma anche di celebrazione, per valorizzare l’importante attività di diffusione della cultura vinicola e promozione del nostro patrimonio enologico che passa per le tavole dei luoghi di somministrazione e gli scaffali dei punti vendita d’Italia”, come afferma Federico Gordini presidente della Milano Wine Week.

Una giuria d’eccellenza

Per questa seconda edizione, la giuria cresce numericamente e anche per questa seconda edizione vedrà il coordinamento di Irene Forni e sarà presieduta da Andrea Grignaffini – docente di enogastronomia, critico e gastronomo – che dichiara: “ è importante riconoscere l’unicità di un premio come questo, che si focalizza su un aspetto tanto importante quanto spesso lasciato a corollario nella valutazione di un locale, che di solito è squisitamente gastronomica. Attorno alle carte vini ci sono persone che lavorano e che devono avere la giusta esposizione dopo anni di lavoro oscuro”.

Saranno quindici le figure chiave del mondo della critica, della formazione e del giornalismo enogastronomico che prenderanno parte alla valutazione. Quindici professionisti che vivono ogni giorno l’esperienza del vino e sono grandi conoscitori di mercati, di trend e affermati degustatori.

Premio carta vini

A valutare le varie carte e selezioni saranno:

Cinzia Benzi: Scrittrice, gastronoma e Donna del Vino. Da molti anni si occupa di cibo e vino e affianca il giornalista Paolo Marchi, ideatore e patron di Identità Golose, il congresso internazionale di alta cucina.

Alessandra Dal Monte: Giornalista del Corriere della Sera, si occupa di tendenze del mondo della ristorazione e del vino. Con la pagina Wine Stories, su Cook.

Antonio Paolini: Curatore e coordinatore per la Guida Ristoranti del Gambero Rosso, giornalista e critico enogastronomico.

Giacomo Maria Gironi: Sommelier, mastro birraio e caffettiere. È formatore, direttore e consulente per aziende ristorative in Italia e all’estero.

Orazio Vagnozzi: Giornalista, comunicatore, critico enogastronomico ed editore per Passione Gourmet, creatore del canale Orazio Food Experience, canale di approfondimento enogastronomico su Youtube.

Simon Staffler: Degustatore e critico di vino. Esperto di cibo e vino italiano, scrive su Falstaff (il magazine più grande di Wine, Food & Travel di lingua tedesca) e per Wineline (azienda in società con Othmar Kiem, che oltre alla comunicazione del vino italiano si occupa di incoming high-end nelle zone vitivinicole più prestigiose).

Leila Salimbeni: Giornalista e coordinatrice di Spirito di Vino. Collabora alla guida I Vini de l’Espresso e come caporedattrice di Passione Gourmet.

Francesca Ciancio: Giornalista professionista, responsabile contenuti per Adnkronos Wine e Vendemmie, collaboratrice di Winenews, Il Gusto di La Repubblica, Cibo Domani, Gambero Rosso, Corriere Vinicolo, Pambianco. Degustatrice, organizzatrice di eventi di degustazione e docente Master Iulm.

Bernardo Conticelli: Project Manager Italia per Bettane + Desseauve ed è importatore di vini italiani con la sua società Bere Bene Sas. Sommelier e degustatore, dal 2015 è Ambasciatore dello Champagne in Italia.

Ciro Fontanesi: Sommelier, critico per Passione Gourmet, maestro di Sala e docente di Alma – Scuola Internazionale di Cucina Italiana.

Giancarlo Gariglio: Curatore della Guida Slow Wine di Slow Food. Giornalista ed esperto degustatore e conoscitore del mondo del vino.

Raffaele Cumani: Blogger e docente. Si divide tra comunicazione, mondo digital e vino. È curatore del blog Avvinando di Tgcom24, collaboratore di Ais Lombardia e di diversi progetti editoriali, sommelier e grande amante del vino come prodotto e come espressione culturale.

Eugenia Torelli: Giornalista enogastronomica per Vinonews24 e Spirito Autoctono. Sinologa, viaggiatrice ed esperta degustatrice di vini e distillati.

Lara Loreti: Giornalista responsabile del settore Wine&Spirits del Gusto-hub enogastronomico di Stampa e Repubblica. Contributor per le guide di Repubblica e del Gusto, sommelier e giudice per concorsi enogastronomici internazionali.

Questi sono i nomi di coloro i quali avranno il compito di individuare le migliori carte vini d’Italia e le migliori selezioni, che ricordiamo potranno essere inoltrate da chi deciderà di accettare la sfida entro il 10 settembre 2022, attraverso i link presenti sul sito della kermesse.

Una sfida all’ultimo brindisi in cui verranno premiati i migliori.

 

Facebook
Twitter
LinkedIn