Le Saline di Marsala diventano un teatro per l’estate 2022

Tempo di lettura: < 1 minuto

La rassegna A Scurata, nella nota cittadina siciliana, è sostenuta dalla storiche Cantine Pellegrino. Si inizia il 22 luglio con il concerto di Antonella Ruggero

Si moltiplicano gli eventi estivi dove il vino sposa l’arte in scenari mozzafiato. Questa volta tocca a Marsala, la città siciliana nota anche per le sue splendide saline e tra queste quelle storiche di Genna.

Questo infatti sarà lo sfondo di “A Scurata” la rassegna culturale che unisce il mondo del vino e il mondo dell’arte nel Teatro a Mare Pellegrino 1880.

Un cartellone con dodici spettacoli che prenderà il via il prossimo 22 luglio e si concluderà il 30 agosto. Il palco è nella riserva naturale dello Stagnone, sospeso sull’acqua, ed è l’unico teatro al mondo costruito in una vasca di Salina, completamente ecologico perché realizzato solo in tufo, sale e legno.

Il 22 luglio si parte con una degustazione sensoriale organizzate dalle storiche Cantine Pellegrino e poi a seguire concerto dell’ex voce femminile dei Mattia Bazar, Antonella Ruggero con “La buona novella” di F, De Andrè.

La stagione curata dal Mac – Movimento Artistico Culturale di Marsala in partnership con l’azienda vitivinicola – quest’anno si arricchisce con alcune degustazioni emozionali, previste anche nelle date del 2, 4 e 9 settembre, dove protagonisti saranno i libri e la lettura.

Questa manifestazione – afferma Benedetto Renda, presidente di Pellegrino – si basa su valori importanti come la promozione della bellezza, della cultura e del paesaggio a cui si aggiungono le idee e l’impegno di chi lavora. Anche Pellegrino si basa sugli stessi valori capaci di comunicare la forza e l’anima di un territorio che dalla terra, attraverso la vite, giunge al calice. Capace di raccontare la storia di un luogo e rendere consapevole, accogliendolo con un abbraccio che si imprime sui cinque sensi, chiunque ne fruisca”.

Per informazioni www.scurata.it

Facebook
Twitter
LinkedIn