Il vino come mecenate per l’Arena di Verona

Tempo di lettura: < 1 minuto

L’azienda Pasqua Vini rinnova la partecipazione al progetto “ 67 colonne per l’Arena di Verona” contribuendo alla campagna di fundraising.

Continua la partecipazione dell’azienda vinicola Pasqua alla campagna di Fundraising e Corporate Membership avviato nel 2021 da Fondazione Arena per ricostruire idealmente 67 colonne della cinta esterna del teatro lirico, crollate nel terremoto del 1117.

La nota cantina scaligera rinnova così il suo impegno per il monumento simbolo della sua città natale, Verona. Partita nel 2021, la raccolta ha messo insieme, in un mese e mezzo, oltre un milione e mezzo di euro coinvolgendo un network virtuoso di imprenditori, aziende, associazioni di categoria, uniti nel preservare e tutelare un patrimonio non solo cittadino ma di tutta la collettività, che ogni anno attira appassionati dell’Opera da tutto il mondo.

Tra le prime realtà a sostenere il progetto anche Pasqua Vini, che con l’arte e la città di Verona ha un rapporto speciale, come testimoniano le numerose iniziative sviluppate anche in collaborazione con le istituzioni cittadine, non ultima l’installazione artistica site specific AMYGDALA sulla facciata dello storico Palazzo Maffei e presentata in occasione dell’ultimo Vinitaly.

L’inaugurazione della stagione operistica 2022 all’interno dell’Anfiteatro romano si terrà il 17 giugno con la prima di un’opera leggendaria, la Carmen di Georges Bizet, a cui prederanno parte anche i mecenati che hanno sostenuto il progetto e alla quale la cantina dedicherà una serata speciale.

Facebook
Twitter
LinkedIn