Al via la vendemmia in Franciacorta

Tempo di lettura: 2 minuti

Le piogge dell’ultima settimana hanno dato respiro ad un’annata caratterizzata da grande caldo e stress idrico. Silvano Brescianini, Presidente Consorzio Franciacorta: “abbiamo bisogno di una vendemmia buona e ci auguriamo che il tempo delle prossime settimane sia favorevole”.

In Franciacorta si dà il via alla vendemmia: da oggi parte la raccolta di Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco e proseguirà nelle prossime settimane a seconda delle aeree.

“Annata decisamente singolare la 2022, partita con presupposti ideali, ottimo carico produttivo e stato sanitario, l’andamento meteo caldo e secco, in particolare dei mesi di giugno e luglio, sta mettendo alla prova vigne e viticoltori.” – racconta Flavio Serina, responsabile dell’area Ricerca e Sviluppo del Consorzio Franciacorta – “Le piogge dell’ultima settimana di luglio stanno mitigando le situazioni di stress idrico creando i presupposti per una vendemmia decisamente precoce ma che mantiene prerogative molto interessanti”.

Il germogliamento quest’anno è avvenuto in linea con gli ultimi anni, mentre la fioritura è stata decisamente anticipata, rispetto all’ultimo triennio. Dal punto di vista meteorologico l’annata è stata caratterizzata da piogge molto ridotte e temperature medie del mese di luglio nettamente superiori a quelle degli ultimi quattro anni, fattori lievementi mitigati dalle piogge dell’ultima settimana.

Gli ultimi due mesi sono stati caratterizzati da caldo senza tregua e quasi totale assenza di precipitazioni” – spiega Mario Falcetti, membro del Consiglio del Consorzio Franciacorta con delega tecnica – “L’insieme di questi due fattori ha fatto presagire qualche situazione di stress, migliorata grazie alla pioggia dell’ultima settimana”.

Le stime di produzione considerate ottime fino al mese di maggio sono state riviste a seguito dell’assenza di pioggia degli ultimi due mesi, ma rimangono buone.

La Franciacorta arriva da un 2021 molto positivo dove per la prima volta abbiamo superato i venti milioni di bottiglie, il primo semestre 2022 riporta una crescita in volumi stimati sul totale delle aziende pari al 14,3% rispetto al primo semestre dell’anno 2021, ma purtroppo arriviamo da annate non generose e alcune cantine sono costrette a rimandare ordini per mancanza di prodotto; abbiamo bisogno di una vendemmia buona e ci auguriamo che il tempo delle prossime settimane sia favorevole”, conclude il Presidente del Consorzio Franciacorta, Silvano Brescianini.

Facebook
Twitter
LinkedIn