I 5 vini per fare colpo al primo appuntamento

Tempo di lettura: 3 minuti

È quella sera lì, quella del primo appuntamento. Non hai idea di cosa aspettarti, ma una cosa la sai per certo: non puoi permetterti di sbagliare. Cosa indossare? Che vino ordinare? La seconda delle due scelte è cruciale quanto la prima. 

di Maddalena Peruzzi

Che sia un aperitivo, una cena o un dopo cena, arriverà il momento in cui dovrai ordinare da bere. È praticamente inevitabile.  Se poi avrai l’ardire di invitarlo/a a salire da te, certamente non vorrai trovarti nella situazione di aprire il frigorifero e scoprire di avere solo del latte parzialmente scremato, un cespo di insalata sul viale del tramonto e una lattina di birra. Una sola.

L’organizzazione è tutto in casi come questo. Ecco perché ci siamo presi la briga di chiedere consiglio a un esperto. E che esperto! Niccolò Baù da nove anni è Head Sommelier del ristorante due stelle Michelin Antica Osteria Cera, a Lughetto (Venezia). Gli abbiamo chiesto di indicarci cinque vini salvavita, per fare colpo al primo appuntamento. Sentite cosa ci ha detto.

«Propongo un ventaglio di vini diversi – spiega – una bollicina, un bianco, due rossi e anche un vino dolce. Perché la scelta dipende poi da chi ti trovi di fronte».

Inkino Trento doc Brut Millesimato, Mas dei Chini 

“Con le bollicine vai sul sicuro! Eviterei però lo Champagne, rimarrei in Italia con questo Blanc de Blancs Chardonnay 100%. Ha tutto: equilibrio perfetto tra durezze e morbidezze. Una cantina nuova in una regione spumantistica rinomata”. 

Nussbaumer Gewürztraminer, cantina Tramin 

“Scelta un po’ piaciona, ma di grande effetto. Molto profumato, coinvolgente, suadente”. (Con il Gewürztraminer vai sul sicuro, ma solo se sei in grado pronunciarlo correttamente, ndr). 

Richebourg Grand Cru Bourgogne Pinot Noir, Domaine Anne Gros

“Se lui/lei è un po ‘appassionato/a di vino, andrei su questo Pinot Noir della Borgogna perché è elegante, di classe. Dice molto della persona che lo sceglie”.

Brunello di Montalcino Riserva, Canalicchio di Sopra

“Uno dei miei vini preferiti. Grande longevità e completezza d’insieme. Complessità, carattere e struttura”. 

Moscato Rosa, Franz Haas

“Un vino dolce. Ammaliante nei profumi, ti colpisce con il suo colore rosso rubino lucente. Meraviglioso”.

Inkino-Brut-PhotoRoom.png-PhotoRoom(2)
tramin-PhotoRoom.png-PhotoRoom
richebourg-grand-cru-2019-domaine-a-f-gros-PhotoRoom.png-PhotoRoom(1)
brunello-di-montalcino-ris-2016-canalicchio-di-sopra-C-PhotoRoom.png-PhotoRoom
franz-haas-moscato-rosa-2004-PhotoRoom.png-PhotoRoom
Facebook
Twitter
LinkedIn