Tra le opzioni di ricerca di Airbnb compare la parola Vigneto

Tempo di lettura: < 1 minuto

L’enoturismo conquista sempre più viaggiatori. L’app per le vacanze offre più di 120mila soggiorni incentrati sul tema vino.

Una stanza o un appartamento vista vigneto è sempre più ambita tra turisti e viaggiatori, che non sono necessariamente degli appassionati di vino. Se n’è accorta anche Airbnb, la famosa piattaforma di condivisione di spazi in affitto che ha inserito nel suo motore di ricerca la voce “vigneto”, dando la possibilità a chi fa uso dell’app, di scegliere tra oltre 120 mila esperienze turistiche legate al segmento enologico. In particolare dai dati raccolti dalla società emerge che il guadagno medio di una cantina che è presente come host su Airbnb è pari a circa 10 mila euro all’anno. La stesa analisi mostra come i soggiorni in vigna, insieme ad altri annunci particolari come case sull’albero e dimore storiche, siano cresciuti del 120% nel 2021 rispetto al 2019.

Facebook
Twitter
LinkedIn