Inondami di bollicine. Torino apre le porte all’Alta Langa

Tempo di lettura: < 1 minuto

115 Cuvée in degustazione, 46 aziende presenti e il lancio del bicchiere dedicato: si chiama “Terra”

 

Un fiume di bollicine scorrerà per Torino il prossimo 6 giugno. Il capoluogo piemontese infatti ospita la la nuova edizione de La Prima dell’Alta Langa, la grande degustazione di tutte le cuvée dei soci del Consorzio Alta Langa dedicata a operatori professionali, buyer, enotecari, ristoratori, distributori, barman, giornalisti. La sede scelta è quella del Museo di Italdesign a Moncalieri, fra modelli di auto futuristiche e contemporanee.

Sono ben 115 le etichette di Alta Langa in degustazione – tra vini bianchi, rosati, riserve, grandi formati, millesimi rari – per 46 diversi produttori che saranno presenti all’evento: numeri che – rapportati alla prima edizione della manifestazione, nella primavera 2018, quando al Castello di Grinzane Cavour si riunirono gli allora 18 produttori del Consorzio per presentare le loro 40 cuvée – raccontano la veloce crescita e il consolidamento della denominazione delle “alte bollicine piemontesi”.

En primeur dell’Alta Langa è anche l’occasione per provare in anteprima assoluta “Terra”, il nuovo calice istituzionale che verrà presentato proprio durante l’evento: dalla collaborazione con Italdesign è nato, infatti, un calice che intende rappresentare il giusto connubio tra funzione e aspetto, dove la forma conserva le prestazioni tecniche ma allo stesso tempo valica i canoni estetici tradizionali di un calice da vino. La collaborazione tra Consorzio e Italdesign è iniziata dieci anni fa, nel 2012, quando fu presentato al pubblico il calice “Grande”, ideato da Giorgetto Giugiaro in esclusiva per il Consorzio Alta Langa.

 

All’evento si può accedere soltanto tramite registrazione sul sito istituzionale del Consorzio.

Facebook
Twitter
LinkedIn