Inclusività e Beverage: Hennessy offre 64 mila euro

Tempo di lettura: < 1 minuto

Il noto brand di Cognac partecipa alla lotta contro la discriminazione nel mondo del vino e degli spirits investendo nella formazione

Promuovere la diversità nel mondo del beverage. È un tema ancora poco sentito in Italia, ma che all’estero, in particolare negli Stati Uniti, ha sempre più seguito da parte di aziende e associazioni di categoria.

Non stupisce quindi che un grande brand come Hennessy, il cognac francese più venduto al mondo con le sue 50 milioni di bottiglie, abbia messo a disposizione di un professionista del mondo del vino e degli alcolici una borsa di studio di quasi 64 mila euro per un programma di studio e formazione della durata di 12 mesi. La condizione per accedervi è appartenere a una minoranza che per diversità di sesso, di razza o di genere, è più soggetta a varie forme di discriminazione. La nuova borsa di studio Hennessy Golden Vines Diversity in Spirits invece è una delle molte iniziative volte a promuovere la causa della diversità, dell’uguaglianza e dell’inclusività nell’industria del vino, degli spirits e dell’ospitalità.

Facebook
Twitter
LinkedIn